Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Prandino, l’altro Visconti – Una storia milanese

ottobre 23 @ 18:00 - 23:00

Cinema Manzoni

Presentazione del libro (Il Foglio editore) a cura di Corrado Colombo e Mario  Gerosa

Intervengono:
– l’autore, Angelo Stella (Centro Nazionale Studi Manzoniani, Milano)
– Giulio Sangiorgio (critico cinematografico)

a seguire alle ore 21

LA MONACA DI MONZA – UNA STORIA LOMBARDA

Presentazione e proiezione del film di Eriprando Visconti (1969)
in collaborazione con Dinamo Culturale

 Ermanno Olmi, maestro dal forte legame etico e stilistico con Alessandro Manzoni e, come Don Lisander, cattolico anticonformista animato da una forte istanza sociale, ci ha lasciato nel maggio di quest’anno. Il festival 2018 gli dedica pertanto l’appuntamento cinematografico: la presentazione di uno studio critico su Eriprando Visconti e la proiezione del suo film più “manzoniano”, “La monaca di Monza – Una storia lombarda”.

I film di “Prandino” Visconti scavano nelle disarmonie esistenziali sottotono, si abbeverano alle grigie atmosfere delle nebbie padane e alle insoddisfazioni dei borghesi annoiati della Milano del Boom, rifacendosi alle lezioni di cinema di Jean Renoir, modello di riferimento che accomuna lui e lo zio Luchino, la cui ombra si staglia perenne. In questi luoghi il regista fa muovere personaggi persi o alla ricerca di loro stessi: guerrieri incerti sulla loro vocazione di eroi, religiose controvoglie, esistenzialisti per caso, donne salvatrici o tentatrici, e più in generale vittime del destino, persone che hanno fatto del dubbio il proprio credo.

Lo studio presentato è il primo libro dedicato a Eriprando Visconti ed è stato curato da un critico e regista lecchese, Corrado Colombo. Comprende saggi di Claudio Bartolini, Riccardo Bianchi, Luca Cirillo, Corrado Colombo, Maria Sole Colombo, Stefano Di Marino, Nicola Falcinella, Mario Gerosa, Marco R. Locatelli, Stefano Loparco, Anton Giulio Mancino, Davide Pulici, Marcella Rosi, Mariangela Sansone, Vito Zagarrio e Fabio Zanello.

 Il film

Virginia De Leyva (A. Heywood) è la madre superiora di un convento di suore a Monza, dove è stata inserita per volontà del padre. Un giorno viene convinta da Don Paolo Arrigoni (H. Krüger) a ospitare Giampaolo Osio (A. Sabàto), un donnaiolo impenitente ricercato dagli spagnoli per aver ucciso un cavaliere del re. Tra i due nasce l’amore, dopo uno stupro iniziale. Virginia partorisce una bambina e diviene in seguito l’amante di Osio. Questi viene arrestato e ucciso, la monaca è reclusa in un convento di clausura.

I relatori

Angelo Stella

Angelo Stella

Angelo Stella ha conseguito la laurea a Pavia, e nella stessa città ha insegnato Storia della lingua italiana nell’Università degli Studi. E’ Accademico della Crusca e dell’Arcadia. E’ Presidente del Centro Nazionale Studi Manzoniani dal 2006, dopo averne ricoperto per una decina di anni la carica di Consigliere. Presiede il Comitato scientifico per l’Edizione Nazionale ed Europea delle Opere di Alessandro Manzoni. La funzione ‘Manzoni’ è stata filo conduttore e centro ideologico e stilistico di riferimento di indagini sulla lingua, sulla letteratura e sulla cultura anche materiale lombarda e italiana dalle origini al Novecento.

Corrado Colombo

Corrado Colombo, inizia giovanissimo, nel 1971, a girare film in Super8. Trasferitosi a Roma, diviene assistente alla regia di Eriprando Visconti per il film Malamore (1982). Nello stesso periodo fonda una società di produzione e distribuzione cinematografica: la Master Media. Distribuisce film di qualità per il circuito d’essai (tra cui Passion e Si salvi chi può (la vita) di Jean-Luc Godard). Nel 1998 realizza il cortometraggio Nulla da dichiarare. Nel 1999-2000 realizza per il giubileo e la Regione Lazio sei episodi di circa 20 minuti ciascuno sulla vita di sei sante (Maria Goretti ottiene il premio della giuria al Festival del Cinema di Salerno del 2000). Nel 2000 realizza il film La donna del delitto. Nel 2001, per Rai 2, il TV-movie Con gli occhi dell’assassino. Nel 2002 Encantado, girato a Cuba con Linda Batista.

Corrado Colombo
Mario Gerosa

Mario Gerosa

Mario Gerosa, giornalista professionista, si occupa di cinema, televisione e culture digitali. Nel 1987 ha vinto il Premio Pasinetti-Cinema Nuovo, con un saggio sugli attori di Luchino Visconti. Tra i suoi libri, Second Life, Rinascimento virtuale, Il cinema di Terence Young, Robert Fuest e l’abominevole Dottor Phibes, Maestri in serie. 140 episodi tv firmati da registi famosi (con Riccardo Caccia), James Bond spiegato ai cinefili, Anton Giulio Majano, il regista de i due mondi e Daniele D’Anza, un rivoluzionario della tv (con Biagio Proietti). Ha insegnato Multimedia al Politecnico di Milano e attualmente è caporedattore di AD Architectural Digest.

Giulio Sangiorgio

Giulio Sangiorgio è redattore e critico cinematografico del settimanale Film Tv. Per la casa editrice Bietti codirige la collana di saggistica “Heterotopia” e la rivista “INLAND”.
Ha pubblicato saggi su autori contemporanei e collabora con l’Enciclopedia Treccani.
È membro del comitato di selezione del festival internazionale Filmmaker e da anni organizza corsi e rassegne cinematografiche a Lecco.

Giulio Sangiorgio

EVENTI CORRELATI

Locanda Manzoni Aperitivo Letterario

Viaggi di persone e personaggi

Villa Manzoni, Museo Manzoniano - Via Don Guanella, 1 Lecco, 23900 Italia

Come batteva il tamburo: gli anni ‘70 come non li avete ancora visti raccontare e suonare”

Villa Manzoni, Museo Manzoniano - Via Don Guanella, 1 Lecco, 23900 Italia

Dettagli

Data:
ottobre 23
Ora:
18:00 - 23:00
Categoria Evento: