Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Le famiglie di Manzoni e la famiglia Manzoni

ottobre 21 @ 18:00 - 20:30

€6
Locanda Manzoni Aperitivo Letterario

in collaborazione con Guarda, c’è un libro nell’albero!

Locanda Manzoni è ormai da diversi anni uno dei punti forti del Festival Manzoniano, inaugurato in occasione dell’Expo 2015.

All’interno di questo format scrittori, docenti, poeti e studiosi dialogano tra di loro e con gli esperti del Si.M.U.L. riguardo le principali tematiche scelte come filo conduttore del festival. Questi confronti sono intervallati da interventi musicali accuratamente studiati, e da letture di brani significativi de I Promessi Sposi e delle opere principali dei partecipanti.

All’iniziativa ha collaborato anche Daniele Lavelli, giovane collaboratore del Si.M.U.L., storico medievalista.

Aperitivo letterario

Il gusto delle parole

  • Letture ad alta voce da I Promessi Sposi e da Quel che il cuore sapeva. Giulia Beccaria, i Verri, i Manzoni e dall’Epistolario di Enrichetta Blondel
    a cura di Luca Radaelli, Valerio Bongiorno e Sara Cicenia
  • Mauro Rossetto dialoga con Marta Boneschi (scrittrice e giornalista) e Marta Morazzoni (scrittrice e insegnante), Premio “A. Manzoni” al Romanzo storico 2010

Il gusto dei sapori

  • Chef Giovanni Colombo
    Ristorante “Nicolin” Lecco

Al termine After Hours musicale con Camilla Battaglia quartet

 

Gli ospiti

Valerio Bongiorno

Valerio Bongiorno

È attore e operatore teatrale, laureato in ‘Storia del Teatro’ all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, fondatore della Compagnia teatraleFilarmonica Clown-Teatro sul Filo’ di Milano. Si è formato al CRT MILANO lavorando con l’autore, attore e regista ceco Bolek Polivka. Attore con la propria compagnia in tutti gli spettacoli firmati da Polivka; ‘Don Chisciotte’ dell’89  è stato il vero spettacolo culto della compagnia, una piece che è stata giocata e presentata con successo per ben 25 anni  consecutivi. Con questi spettacoli ha compiuto numerose tournée all’estero. Nella Stagione 2012/2013 è attore nella coproduzione Teatro Incamminati/Teatro della Cooperativa Ritter Dene e Voss di Thomas Bernhard con la regia di Renato Sarti. Dal 2013 ha iniziato a collaborare con la Compagnia Schedia Teatro. Lettore nel recital di Piero Colaprico con ‘Le 1000 Valigie di Milano’. Attore con Alessandra Faiella nella produzione del Teatro della Cooperativa per la regia di Renato Sarti in apertura della stagione 2014/2015 con la commedia di Franca Rame e Dario Fo ‘Coppia aperta quasi spalancata’. Nella Stagione 2016/17 partecipa alla direzione del nuovo Spazio Banterle del Teatro de Gli Incamminati a Milano.

Sara Cicenia

Sara Cicenia, attrice e fondatrice della Compagnia Schedia Teatro. Ha svolto studi universitari e post-universitari in ‘Discipline classiche, arti e spettacolo’ presso l’Università degli Studi di Milano e ha approfondito diverse tecniche e linguaggi scenici con numerosi attori, registi e pedagoghi. Tra questi: Eugenio Barba e gli attori dell’Odin Teatret, Teatro Potlach, Kuniaki Ida, Tatiana Olear, Cesare Lievi, Laura Curino, Roberto Anglisani, Ferruccio Soleri, Michele Monetta, Emanuele De Checchi, Roberta Mangiacavalli, Giorgio Putzolu, Maria Pia Pagliarecci, Elena Bucci, Fabio Mangolini.

Nel 2011 ha partecipato alla 23° edizione del Festival nazionale di Teatro ragazzi :“I Teatri del mondo” (Porto Sant’Elpidio, FM) con lo spettacolo “La voce della luna”. Nel 2015 ha partecipato alla 12° edizione del festival internazionale di Teatro ragazzi: “Visioni di Futuro… Visioni di Teatro” (Bologna) con un primo studio dello spettacolo “Rose nell’insalata”. È vincitrice del festival di Nuova drammaturgia lombarda “Tagad’Off” (Inzago, MI) con lo spettacolo “Senza francobollo”. Nel 2016 ha partecipato alla 51° edizione del Festival internazionale di teatro “Avignon Le Off” (Avignone, Francia) con lo spettacolo “Rose nell’insalata / Des roses dans la salade”, con il sostegno di Funder35 di Fondazione Cariplo. Immagine Sara Cicenia © ViviMagenta2010

Sara Cicenia
Marta Boneschi

Marta Boneschi

Nasce a Milano, il 21 Settembre 1946. Dopo aver lavorato per più di vent’anni come giornalista per diversi quotidiani come L’indipendente, Italia Oggi, Il Mondo Economico e Espansione abbandonò il giornalismo e iniziò a dedicarsi alla saggistica. Tra i suoi lavori più importanti troviamo: Senso. I costumi sessuali degli italiani dal 1880 a oggi, e Quel che il cuore sapeva; altre opere come Santa pazienza. La storia delle donne italiane dal dopoguerra ad oggi e Di testa loro. Dieci italiane che hanno fatto il Novecento, sono state pubblicate dalla casa editrice Mondadori.  Il suo primo libro Poveri ma belli, ha riscontrato un notevole successo, che l’ha portata a ricevere il premio Donna città di Roma. Inoltre ha collaborato con History Channel all’interno del programma Storia proibita del ‘900 italiano.

Marta Morazzoni

Marta Morazzoni nasce a Milano nel 1950, frequenta  il liceo classico e in seguito la facoltà di Filosofia all’Università statale di Milano, dove consegue la laurea in filosofia con indirizzo in antropologia culturale. Tra i suoi interessi troviamo quello del teatro, che la porta ad occuparsi di critica teatrale su riviste specializzate. Dopo la laurea inizia ad insegnare e, leggendo le opere di Proust, scopre l’inclinazione per la scrittura. Dal 1986 inizia la collaborazione con la casa editrice Longanesi e l’editore Mario Spagnol che vede già dagli albori un grande successo con la pubblicazione de La ragazza col turbante, successivamente tradotto in nove lingue. Lo stesso successo è stato riscosso anche dai successivi lavori: nel 1988 L’invenzione della verità, nel 1992 Casa materna, nel 1997 Il caso Courrier.

Marta Morazzoni
Camilla Battaglia

Camilla Battaglia

Camilla Battaglia si avvicina al mondo della musica sin da bambina, attraverso lo studio del pianoforte e del canto. Nel 2010 registra il suo primo disco ‘Joyspring’ (Philology) con Renato Sellani, Luciano Milanese e Stefano Bagnoli e lo stesso anno si classifica seconda al Premio Internazionale Massimo Urbani per Giovani Talenti del Jazz, partecipando al Viterbo jazz Festival con un quartetto a suo nome. Negli anni seguenti vince diversi premi nel mondo del jazz, a livello internazionale. Laureanda presso la Siena Jazz University, dove ha studiato canto jazz con Diana Torto, ha partecipato ad uno scambio con il Conservatorio di Parigi e successivamente è stata selezionata per partecipare ad un programma di cinque mesi di Erasmus presso il Conservatorio di Rotterdam nel 2015. Ha inoltre registrato nel disco ‘ONJGT-Orchestra Nazionale dei Giovani Talenti del Jazz Italiano – Ma che Ci fanno le Foglie negli Armadi’, come sezione soprani e solista e nell’album dedicato a Billie Holiday uscito nel 2015 per Dodicilune. Immagine Camilla Battaglia © Riccardo Crimi

Andrea Lombardini

Andrea Lombardini è uno dei più originali bassisti elettrici europei. Esordisce poco più che ventenne con i Randomania. Il suo progetto da leader, ALT (Andrea Lombardini Trio), vince il concorso di Baronissi Jazz nel 2002. Nel 2004 vince il concorso internazionale per bassisti Euro Bass Day. Musicista richiesto anche in ambito extrajazzistico collabora con importanti artisti italiani ed internazionali. E’ laureato in filosofia con tesi in estetica musicale e in jazz presso il Conservatorio Steffani di Castelfranco, TV. Insegna basso elettrico jazz al Conservatorio Tomadini di Udine.

Andrea Lombardini
Bernardo Guerra

Bernardo Guerra

Bernardo Guerra si avvicina al jazz all’età di 10 anni, iscrivendosi alla scuola fiorentina del CAM, dove porta avanti lo studio della batteria. Nel 2009 si reca negli Stati Uniti per una serie di concerti e per la registrazione del disco “Amazing little toys”, con musicisti e allievi della NYU Nick Myers, Isamu MCGregor ed Evan Crane, oltre al chitarrista italiano Joy de Vito. Negli ultimi due anni si è occupato inoltre della Jam Session settimanale del Jazz Club di Firenze. Nonostante la giovane età, ha già alle spalle collaborazioni con jazzisti del panorama nazionale ed internazionale.

David Binney

David Binney è sassofonista, compositore e produttore. Nato a Miami (USA) nel 1961, è considerato uno dei più grandi e prolifici talenti compositivi nella scena jazz odierna. Il carattere distintivo del suo sassofono ben si adatta sia ai club dei bassifondi di New York, sia nei più raffinati jazz festival in Europa e nel mondo. Oltre alla sua attività da solista, è stato coinvolto e ricercato come collaboratore da alcuni dei più importanti artisti nell’ambito del jazz, come Medeski, Martin & Wood, Uri Caine’s Mahler Project e molti altri. Ha inoltre suonato con Maceo Parker e con Aretha Franklin, alla Carnegie Hall. Acclamato sia dalla critica che dai colleghi, ha vinto per tre volte il Downbeat Critics Poll nella categoria ‘Alto Saxophone’.

David Binney

EVENTI CORRELATI

Locanda Manzoni Aperitivo Letterario

Le famiglie di Manzoni e la famiglia Manzoni

Villa Manzoni, Museo Manzoniano - Via Don Guanella, 1 Lecco, 23900 Italia
Locanda Manzoni Aperitivo Letterario

Questo matrimonio non s’ha da fare (o si?)

Villa Manzoni, Museo Manzoniano - Via Don Guanella, 1 Lecco, 23900 Italia

Dettagli

Data:
ottobre 21
Ora:
18:00 - 20:30
Prezzo:
€6
Categoria Evento:
Tag Evento:
,

Luogo

Villa Manzoni
Museo Manzoniano - Via Don Guanella, 1
Lecco, 23900 Italia
+ Google Maps