Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Come batteva il tamburo: gli anni ‘70 come non li avete ancora visti raccontare e suonare”

ottobre 27 @ 18:00 - 20:30

€6

Locanda Manzoni è ormai da alcuni anni una delle iniziative qualificanti del Festival manzoniano, inaugurata in occasione dell’Expo 2015.

All’interno di questo format, scrittori, artisti e studiosi dialogano tra di loro con il Direttore artistico del festival Mauro Rossettosulle principali tematiche scelte come filo conduttore del festival.

Questi confronti sono intervallati da interventi musicali accuratamente studiati, e da letture di brani significativi de I Promessi Sposi e di altre opere collegate al tema della serata.

Quest’anno saranno previsti due incontri: “Viaggi di persone e personaggi” e “Come batteva il tamburo: gli anni ‘70 come non li avete mi visti raccontare e suonare”.

Aperitivo letterario

in collaborazione con
Guarda, c’è un libro nell’albero!
Dinamo Culturale

  • Reading poetico-musicale a cura di Federico Bario (voce narrante), con Simone Mauri (clarinetto basso) e Maurizio Aliffi (chitarra)
  • Il gusto delle parole: Mauro Rossetto dialoga con Alberto Rollo (Editor Mondadori) e Mario Barenghi (Università degli Studi di Milano – Bicocca)
  • Il gusto dei sapori: degustazioni di specialità preparate dallo chef Giovanni Cattaneo, del ristorante “Nicolin” di Lecco

Coordinatore dell'incontro

Mauro Rossetto

Direttore Gestione Attività e Servizi museali del Sistema Museale Urbano Lecchese, che comprende un ricco fondo di Autografi Manzoniani, si occupa del reperimento sul mercato antiquario e presso i privati di documenti e archivi riguardanti Alessandro Manzoni e la sua famiglia. Svolge un’intensa attività di ricerca sulla storia economica e sociale della Lombardia e del Lecchese in età moderna e contemporanea, intervenendo a convegni e corsi d’aggiornamento e pubblicando saggi. Negli ultimi anni si è dedicato in modo significativo alla storia della cucina e dell’alimentazione lombarda e alle passioni enogastronomiche di Alessandro Manzoni, collaborando con la rivista La cucina italiana, tenendo conferenze e intervenendo come esperto ad eventi di cucina storica.

Mauro Rossetto

Gli esperti

Alberto Rollo

Alberto Rollo

Scrittore, saggista e critico letterario italiano, è stato direttore editoriale della Baldini+Castoldi e, per oltre vent’anni, direttore letterario per la casa editrice Feltrinelli. Negli anni Ottanta e nei primi anni Novanta ha collaborato stabilmente con le pagine culturali del quotidiano L’Unità, occupandosi per lo più di letteratura anglo-americana. E’ stato fra i primi a riconoscere l’estrema vitalità della giovane letteratura israeliana. Contemporaneamente ha scritto teatro per ragazzi e firmato alcune pièce teatrali. Nei decenni Ottanta e Novanta ha firmato recensioni di libri, teatro e cinema per vari quotidiani nazionali e saggi su riviste come Belfagor e Quaderni Piacentini. Ha tradotto autori inglesi e americani contemporanei come Washington Irving e Jonathan Coe, nonché la autobiografia di Frank Capra, Il nome sopra il titolo (minimum fax, 2015). Foto © Musacchio-Ianniello-Pasqualini

Mario Barenghi

Mario Barenghi insegna Letteratura italiana contemporanea all’Università di Milano Bicocca. Ha curato i Saggi di Calvino per i «Meridiani» Mondadori e (con Claudio Milanini e Bruno Falcetto) i tre volumi dei Romanzi e racconti. A Calvino ha dedicato anche due monografie pubblicate dal Mulino. Nel 2013 ha pubblicato, per Einaudi, Perchè crediamo a Primo Levi?.

Gli attori

Federico Bario

Federico Bario

Federico Bario si occupa da quarant’anni di “poesia detta” collaborando con diversi musicisti con cui ha prodotto e realizzato più di trenta reading distribuiti essenzialmente nel territorio lombardo. E’ stato collaboratore de Il Giornale di Lecco, La Provincia di Lecco e curatore di due format di approfondimento culturale per TELEUNICA. Ha curato con Marilinda Rocca i volumi Varcare la soglia, per l’Istituto Lecchese per la Storia del Movimento di Liberazione e dell’Età Contemporanea, e A riveder le stelle, Gaspari Editore di Fausta Finzi, ebrea milanese deportata nel campo di concentramento di Ravensbruck – con prefazione di Frediano Sessi.

Lo Chef

Giovanni Cattaneo

Nasce nel 1966 e guadagna spazio come chef piano piano, prima a fianco del papá e dal 1998 conquistando interamente la cucina del ristorante Nicolin di Lecco e le tecniche del mestiere.

Un innovatore rispetto alla cucina tradizionale lombarda del padre Lino, introduce la cucina di pesce e le rivisitazioni che rendono i piatti più leggeri.

I musicisti

Simone Mauri

Simone Mauri, dal 1993 al ’96 fa parte, come solista, dell’Orchestra Giovanile Italiana di Jazz, diretta da B. Tommaso. Vince il premio come miglior gruppo di contaminazione etnica al Concorso Nazionale di Arcore con il duo “Sangeeta”, con cui si esibirà anche all’ EXPO ‘98 di Lisbona. Dal 2001 suona nella Blast Unit Orchestra e collabora ad un progetto del chitarrista Enzo Rocco sulla canzone Italiana, con il quale si esibisce in Argentina, Uruguay,  Romania e Brasile. E’ altresì presente in diversi festival e rassegne di livello internazionale. Dal 2010 collabora stabilmente in diversi gruppi con il cornamusista Gabriele Coltri avvicinandosi anche alla musica Folk. Attualmente è membro attivo dell’Artchipel Orchestra diretta dal batterista Ferdinando Faraò, con la quale ha vinto il premio TopJazz 2012 come miglior formazione italiana.

Simone Mauri

Maurizio Aliffi

Maurizio Aliffi è nato a Como dove, accanto agli studi universitari, ha studiato composizione e direzione di coro al locale Conservatorio. Si è dedicato alla chitarra jazz ed all’improvvisazione. Ha composto musiche per progetti originali insieme a Francesco D’Auria, con il quale ha inciso i CD …e tre quarti stanno sotto, cercando la tigre e Terre lontane, collaborando con G. Mirabassi, Arcari, Godard e Fioravanti e partecipando a diversi festival, accanto a P. Fresu e L. Agudo. Nel 2006 viene documentato il duo con Marco Bianchi al vibrafono con il cd Sottomarini e pattini. Partecipa al progetto italo-francese sull’improvvisazione Fete foreign diretto da Barre Philips. Ha collaborato con diverse compagnie teatrali con musiche originali per diversi spettacoli, gli ultimi dei quali sono In capo al mondo e ‘Macbeth per il teatro Invito di Lecco. E’ insegnante di chitarra, armonia e musica d’insieme.

Foto © Walter Miglio

EVENTI CORRELATI

Locanda Manzoni Aperitivo Letterario

Viaggi di persone e personaggi

Villa Manzoni, Museo Manzoniano - Via Don Guanella, 1 Lecco, 23900 Italia

Come batteva il tamburo: gli anni ‘70 come non li avete ancora visti raccontare e suonare”

Villa Manzoni, Museo Manzoniano - Via Don Guanella, 1 Lecco, 23900 Italia

Dettagli

Data:
ottobre 27
Ora:
18:00 - 20:30
Prezzo:
€6
Categoria Evento:
Tag Evento:
,

Luogo

Villa Manzoni
Museo Manzoniano - Via Don Guanella, 1
Lecco, 23900 Italia
+ Google Maps